Vai al contenuto

SECONDA GUERRA MONDIALE – TAPPE PRINCIPALI

anni-gli-anni-di-seconda-guerra-mondiale-scolpiti-nello-ston-49105240

1938: LA GERMANIA COMINCIA LA SUA ESPANSIONE IN EUROPA

La Germania nazista annette l’Austria (Anschluss). Italia, Germania, Gran Bretagna e Francia, riunite nella Conferenza di Monaco, dopo aver accettato l’annessione dell’Austria, accettano anche l’invasione della Cecoslovacchia (regione dei Sudeti). Si tratta della politica dell’appeasement (“pacificazione”), ovvero il tentativo di trovare soluzioni pacifiche alle mire espansionistiche della Germania, pur di evitare la guerra.

1939: SCOPPIA LA GUERRA (GIOCO DELLE ALLEANZE)

marzo: il Reich (in violazione del precedente Trattato di Monaco) invade Boemia e Moravia e prepara l’invasione della Polonia. Gran Bretagna e Francia, resesi conto dell’inefficacia della politica della “pacificazione”, stabiliscono alleanze militari con il Belgio, l’Olanda, la Grecia, la Romania, la Turchia e la Polonia, primo bersaglio della Germania hitleriana.

L’Italia (che nel frattempo ha occupato l’Albania) firma con la Germania il Patto d’Acciaio. Mussolini, sa che l’Italia non è ancora pronta militarmente a scendere in guerra e si fida delle promesse di Hitler di non scatenare il conflitto prima di almeno un paio d’anni.

L’URSS e Germania firmano un “patto di non aggressione”: il Patto Molotov-Ribbentrop. Le due nazioni si impegnano a non farsi guerra a vicenda e, con una clausola segreta, decidono di spartirsi i territori dell’Europa Orientale.

1 settembre: la Germania invade la Polonia e scoppia la II guerra mondiale. Gran Bretagna e Francia dichiarano guerra alla Germania nazista. L’Italia si dichiara inizialmente “non belligerante” (ovvero non partecipa subito alla guerra)

Iniziano le persecuzioni e le deportazioni degli ebrei nei campi di concentramento

1940: MASSIMA ESPANSIONE E POTENZA DELLA GERMANIA NAZISTA

distintivo-nazista-dell-aquila-13747278

Inizia la guerra sul fronte occidentale. Dopo l’occupazione di Danimarca e Norvegia, Hitler invade Olanda, Belgio, Lussemburgo, via di accesso alla Francia. In Inghilterra Winston Churchill diventa Primo Ministro.

10 giugno: L’Italia entra in guerra: Mussolini dichiara guerra alla Gran Bretagna e alla Francia e dopo poco invade l’Egitto (campagna d’Africa) e tenta l’invasione della Grecia.

I tedeschi entrano a Parigi. La Francia si spacca in due, a Sud nasce lo Stato collaborazionista di Vichy (guidato dal Maresciallo Philippe Pétain, nominato il 10 luglio). Nel resto della nazione si organizza la resistenza guidata dal generale Charles De Gaulle.

La Germania inizia la “Battaglia d’Inghilterra”: l’Operazione Leone Marino doveva permettere ai nazisti lo sbarco e l’occupazione dell’intera Gran Bretagna. L’aviazione tedesca (Luftwaffe) inizia i bombardamenti strategici su Londra, in vista dello sbarco sulle coste inglesi. Gli inglesi però resistono (anche grazie ai nuovi aerei spitfire) e l’invasione fallisce.

Germania, Italia e Giappone firmano il Patto tripartito.

formazione-di-volo-britannica-dell-annata-della-seconda-guerra-mondiale-20965486

1941: ANNO DI SVOLTA. INVASIONE DELL’URSS /ENTRATA IN GUERRA DEGLI USA

La Germania inizia l’invasione dell’Unione Sovietica (Operazione Barbarossa), tradendo il patto di non aggressione Molotov-Ribbentrop. L’assedio di Mosca sarà però rallentato dall’inverno russo e dalla controffensiva sovietica, per cui a dicembre l’Operazione Barbarossa si conclude con un fallimento.

Roosevelt (Presidente americano) e Churchill (Primo Ministro inglese) stipulano la Carta Atlantica a Terranova, un accordo per stabilire il futuro assetto mondiale. Sulla base della carta atlantica nascerà l’ONU.

A dicembre i giapponesi attaccano a sorpresa la base americana a Pearl Harbor, per ottenere la superiorità militare nell’Oceano Pacifico. Di conseguenza Usa e Gran Bretagna dichiarano guerra al Giappone; subito dopo la Germania e l’Italia dichiarano guerra agli Stati Uniti d’America. La guerra diventa mondiale.

truppe-americane-che-infuriano-le-spiagge-durante-la-seconda-guerra-mondiale-tutte-le-persone-rappresentate-non-sono-vivente-più-51996853

1942-43: TRE BATTAGLIE DECISIVE

I nazisti decidono la “soluzione finale” della questione ebraica, ovvero lo sterminio di massa.

Battaglia di El Alamein: la vittoria delle truppe inglesi contro i nazifascisti chiude la campagna d’Africa

Battaglia di Guadalcanal: gli americani sconfiggono l’esercito giapponese

Battaglia di Stalingrado: le forze sovietiche (l’Armata rossa del generale Zukov) sconfiggono l’esercito nazifascista.

1943: ARMISTIZIO E SBARCO ALLEATO IN SICILIA; MUSSOLINI DESTITUITO; RESISTENZA

gennaio: alla Conferenza di Casablanca gli alleati anglo-americani progettano uno sbarco di truppe sulle coste siciliane e il 10 luglio le truppe alleate sbarcano in Sicilia, impadronendosi in breve di tutta l’isola.

25 luglio: una seduta del Gran Consiglio del Fascismo destituisce Mussolini e passa il potere a Pietro Badoglio. La truppe italiane sono allo sbando, non è chiaro chi siano i nemici da combattere. L’Italia firma segretamente l’armistizio con gli Alleati che però viene reso pubblico solo l’8 settembre

I nazisti, che ora sono diventati nostri nemici occupano la penisola, ma contemporaneamente si costituisce il CLN (Comitato di Liberazione Nazionale) che organizza la nostra Resistenza.

Sempre a settembre Mussolini, che era prigioniero in alta Italia, viene liberato dalle SS naziste e fonda sul Lago di Garda la Repubblica di Salò con i suoi fedelissimi gerarchi. Di fatto però Mussolini è “ostaggio” dei tedeschi.

La città di Napoli si ribella ai tedeschi. Lavoratori, donne, scugnizzi danno vita alle 4 giornate di Napoli (27-30 settembre), 4 giorni di eroici combattimenti che costringeranno i tedeschi a lasciare la città. Gli alleati entrano a Napoli il 1 ottobre, ma trovano una città già liberata. Il resto dell’Italia è ancora occupata

 1944: SBARCHI ALLEATI E LIBERAZIONE

carro-armato-e-trappole-della-seconda-guerra-mondiale-38898317

22 gennaio: sbarco alleato ad Anzio.

6 giugno: inizia lo sbarco in Normandia (Operazione Overlord) con cui gli Alleati mirano a distruggere la Germania nazista.

Ad agosto la Francia è liberata, dopo poco anche la Grecia e la Jugoslavia.

Nel frattempo nella parte dell’Italia liberata si è formato un nuovo governo di unità nazionale (cioè formato da tutte le forze politiche: socialisti, comunisti, liberali, ecc.) presieduto da Bonomi che riconosce il Cln dell’Alta Italia come suo rappresentante nel paese occupato.

1945: LIBERAZIONE DELL’ITALIA; FINE DI MUSSOLINI E HITLER; ACCORDI DI PACE; FINE DELLA GUERRA

Conferenza di Yalta: Roosevelt, Churchill e Stalin stabiliscono quale sarà l’assetto dell’Europa una volta debellata la minaccia nazista.

A marzo truppe americane e russe entrano nei territori tedeschi e liberano i prigionieri sopravvissuti in alcuni campi di concentramento. Berlino è accerchiata dai russi.

25 aprile: i partigiani e gli Alleati liberano l’Italia dai nazifascisti. Tre giorni dopo Mussolini è fucilato, 2 giorni dopo Hitler si suicida.

A giugno viene firmata la Carta delle Nazioni Unite e il mese successivo la Germania viene spartita tra americani, russi, inglesi e francesi in quattro zone distinte. Churchill, Truman (nuovo Presidente americano) e Stalin stabiliscono la smilitarizzazione e il disarmo totale della Germania e definiscono la resa incondizionata del Giappone.

6-9 agosto: gli Stati Uniti sganciano due bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki; il Giappone si arrende in modo incondizionato, firmando la resa il 2 settembre.

18 ottobre: inizia il processo di Norimberga contro i criminali di guerra.

 

Alessandra Otteri Mostra tutti

ALESSANDRA OTTIERI, dottore di ricerca in Italianistica presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (1998) e assegnista presso lo stesso Ateneo nel biennio 2000/2002, è docente a contratto presso l’Università “L’Orientale” di Napoli (dal 2004).
Ha collaborato con la cattedra di Letteratura Italiana Contemporanea presso il DIPSUM dell’Università degli Studi di Salerno. Presso lo stesso ateneo ha svolto attività di tutorato, didattico-integrative, propedeutiche e di recupero (2010-2012) e ha conseguito un secondo dottorato di ricerca (2013).
Nel 2012 ha partecipato all'ASN (abilitazione scientifica nazionale) conseguendo l'idoneità al ruolo di professore associato di Letteratura italiana contemporanea. È docente di materie letterarie nella scuola superiore.
Tra le sue pubblicazioni: I numeri, le parole. Sul ‘Furor mathematicus’ di Leonardo Sinisgalli (Milano, Franco Angeli, 2002); L’esperienza dell’impuro. Filosofia, fisiologia, chimica, arte e altre “impurità” nella scrittura di Valéry, Ungaretti, Sinisgalli, Levi (Roma, Aracne, 2006); Fillia poeta e narratore futurista. Dal “futurcomunismo” al genere “brillante” (Napoli, Guida, 2013, nuova edizione accresciuta; I ed. Napoli, Dante & Descartes, 1999).
Dal 2004 è caporedattore della rivista di letteratura e arte «Sinestesie», per la quale ha curato alcuni numeri monografici, e dal 2010 è direttore, insieme a Carlo Santoli, del supplemento «Sinestesieonline».
Nel biennio 2007/2008 ha scritto elzeviri, cronache letterarie e d’arte per la terza pagina dell’«Osservatore romano».
Studiosa delle avanguardie e di poeti e scrittori del Novecento (Fillia, Sinisgalli, Ungaretti, Caproni, Valery, Primo Levi, Scialoja), ha pubblicato saggi e articoli su riviste letterarie e d’arte («Filologia & critica», «Filologia Antica e Moderna», «Critica letteraria», «Annali dell’Istituto Universitario Orientale», «Quaderni di scultura», «Wuz», «L’Isola», ecc.).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Memorabilia

Mille sono i modi di viaggiare, altrettanti quelli di raccontare.

Penitenziagite! (Un cadavere nella Rete)

La prima Social Network Novel in assoluto

tieniinmanolaluce

Un mondo piccolo piccolo, ma comunque un mondo

Il Canto delle Muse

La cosa importante è di non smettere mai di interrogarsi. La curiosità esiste per ragioni proprie. Non si può fare a meno di provare riverenza quando si osservano i misteri dell'eternità, della vita, la meravigliosa struttura della realtà. Basta cercare ogni giorno di capire un po' il mistero. Non perdere mai una sacra curiosità. ( Albert Einstein )

Giovanni dichter Di Rubba

Blog "https://selendichter.wordpress.com/", autore del blog dottor Giovanni Di Rubba. Gli scritti, in lirica ed in prosa, presenti in questo blog sono opera dell'autore del blog, dottor Giovanni Di Rubba, e di sua proprietà.

Non si può essere seri a ventisette anni

Cronache semiserie di un contrabbassista metropolitano

women to be

http://womentobe.wordpress.com/

Bhutadarma

Nothing is impossible (at least that does not violate the laws of physics). When you can..violate the laws of physics!

woman to be

http://womantobeonline.wordpress.com

ImparareInAllegria

imparareinallegria

Wanderlust

Scrivere è viaggiare senza la seccatura dei bagagli

la libraia virtuale

Recensioni e consigli di lettura

Uno di Troppo

"Poesie & Pensieri" - Uno Nessuno Cento Me

Blind News

Notizie al buio!

Diciamolo in italiano

La rivoluzione culturale e linguistica contro l'abuso degli anglicismi

CRITICA IMPURA

LETTERATURA, FILOSOFIA, ARTE E CRITICA GLOBALE

Studia Humanitatis - παιδεία

«Oὕτως ἀταλαίπωρος τοῖς πολλοῖς ἡ ζήτησις τῆς ἀληθείας, καὶ ἐπὶ τὰ ἑτοῖμα μᾶλλον τρέπονται.» «Così poco faticosa è per i più la ricerca della verità, e a tal punto i più si volgono di preferenza verso ciò che è più a portata di mano». (Tucidide, Storie, I 20, 3)

Evelyn

Disegnatrice e lettrice ● La copertina che sogni per il tuo libro? La disegno io! ● Segnalibri #MythicGirls ● +400 iscritti su YouTube ● Seguimi su Instagram: @Evelyn_Artworks

Pietra d'Ambra

Parole come pietre, parole su pietra, parole di pietra

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: